Autorità indipendenti

PRINCIPIO DI LEGALITA’ E POTERI IMPLICITI, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI POTERI DI REGOLAZIONE DELLE AUTORITA’ INDIPENDENTI

Consiglio di Stato, Sez. VI, 14 dicembre 2020, n. 7972 – Pres. Santoro, Est. Lopilato

SECONDO LA CORTE COSTITUZIONALE L’AGCM NON È UN GIUDICE. IMPLICAZIONI IN PUNTO DI SINDACATO DI FULL JURISDICTION

Commento del Cons. Roberto Giovagnoli
Corte costituzionale 31 gennaio 2019, n. 13 – Pres. Lattanzi, Est. Coraggio

L’AGCM E’ UN “GIUDICE” LEGITTIMATO A SOLLEVARE QUESTIONE DI LEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE?

Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ordinanza 3 maggio 2018, n. 1

I DUBBI DI INCOSTITUZIONALITÀ DELLA RIFORMA DELLE BANCHE POPOLARI: USO DEL DECRETO-LEGGE, LIMITAZIONE DEL DIRITTO AL RIMBORSO E POTERI NORMATIVI DELLA BANCA D’ITALIA

Consiglio di Stato Sez. VI, ordinanza 15 dicembre 2016, n. 5277 – Pres. De Francisco, Est. Giovagnoli

ROCHE-NOVARTIS: ALLA CORTE DI GIUSTIZIA ALCUNE QUESTIONI PREGIUDIZIALI DI CORRETTA INTERPRETAZIONE DELL’ART. 101 TFUE

Consiglio di Stato Sez. VI, ordinanza 11 marzo 2016, n. 966 – Pres. Baccarini, Est. Giovagnoli

IL PRINCIPIO DI IRRETROATTIVITÀ DELLA LEGGE IMPEDISCE DI DARE RILEVANZA ALLA PERDITA DEI REQUISITI DI ONORABILITÀ RISPETTO ALLE PARTECIPAZIONI AZIONARIE GIÀ DETENUTE

Consiglio di Stato Sez. VI, 3 marzo 2016, n. 882 – Pres. Caringella, Est. Giovagnoli

SEMPRE DELL’AGCM LA COMPETENZA A SANZIONARE LE PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE

Consiglio di Stato Ad. Plen. 9 febbraio 2016, n. 3 – Pres. Virgilio, Est. Lotti

IL “GIUSTO PROCEDIMENTO” SANZIONATORIO TRA CEDU E LEGGE NAZIONALE: IL REGOLAMENTO CONSOB VIOLA IL PRINCIPIO DEL CONTRADDITTORIO

Consiglio di Stato Sez. VI, 26 marzo 2015, n. 1596 – Pres. Barra Caracciolo, Est. Giovagnoli

L’OBBLIGO DEONTOLOGICO DI ANCORARE I COMPENSI AL DECORO PROFESSIONALE COSTITUISCE UNA SURRETTIZIA REINTRODUZIONE DEI MINIMI TARIFFARI

Consiglio di Stato Sez. VI, 22 gennaio 2015, n. 238 – Pres. Baccarini, Est. Giovagnoli

CONSOB: ALLA CORTE COSTITUZIONALE IL DOPPIO BINARIO DELLE SANZIONI PER GLI ABUSI DI MERCATO

Cassazione penale Sez. V, ordinanza 17 gennaio 2015, n. 1782 – Pres. Vessichelli, Est. Caputo

LE “PENE” INFLITTE DALLA CONSOB E LA CEDU: IL SINDACATO DI PIENA GIURISDIZIONE DAVANTI ALLA CORTE D’APPELLO COMPENSA L’ASSENZA DI CONTRADDITTORIO NEL PROCEDIMENTO

T.A.R. Lazio Sez. II, 27 novembre 2014, n. 11887 – Pres. Mezzacapo, Est. Polidori

TUTELA DELLA CONCORRENZA: SUI RAPPORTI TRA PUBLIC E PRIVATE ENFORCEMENT E SULL’ISTITUTO DEI C.D. IMPEGNI

Consiglio di Stato Sez. VI, 22 settembre 2014, n. 4773 – Pres. Patroni Griffi, Est. Giovagnoli

LE SANZIONI INFLITTE DALLA CONSOB (NEL C.D. CASO EXOR) SONO “PENE” E PRECLUDONO IL PROCESSO PENALE PER GLI STESSI FATTI

Corte EDU, Seconda Sezione, 4 marzo 2014, Grande Stevens e altri c. Italia

LE SEZIONI UNITE SUI LIMITI DEL SINDACATO DEL GIUDICE AMMINISTRATIVO SULLA DISCREZIONALITÀ TECNICA DELL’AGCM

Cassazione Civile Sez. Unite, 20 gennaio 2014, n. 1103 – Pres. Rovelli, Est. Rordorf

LA COLPA “PER ASSUNZIONE” NELL’AMBITO DELL’ILLECITO AMMINISTRATIVO (A PROPOSITO DELLE SANZIONI CONSOB)

Consiglio di Stato Sez. VI, 5 marzo 2013, n. 1320 – Pres. De Nictolis, Est. Giovagnoli

IL CONSIGLIO DI STATO SULLA NOZIONE DI PRATICA COMMERCIALE SCORRETTA: A PROPOSITO DELL’OFFERTA “VAI IN SARDEGNA O CORSICA, TORNI GRATIS”:

Consiglio di Stato Sez. VI, 4 marzo 2013, n. 1259 – Pres. Maruotti, Est. Meschino

SUI CONFINI DI COMPETENZA TRA AGCM E AGCOM IN MATERIA DI PRATICHE COMMERCIALI SCORRETTE NEL SETTORE DELLE COMUNICAZIONI

T.A.R. Lazio – Roma, Sez. I, 18 febbraio 2013, n. 1742 – Pres. Piscitello, Est. Perna